Webperformance all’evento Agency @Facebook

Il 30 ottobre ho partecipato a Dublino, presso la sede europea di Facebook al primo “Agency @Facebook”, evento dedicato alle agenzie di web marketing della zona EMEA.

È stato un incontro molto interessante, che ha stimolato diversi spunti di riflessione sull’advertising online e in particolar modo sulle possibilità di fare business con Facebook.

L’evento è stato caratterizzato dalla massima interazione tra i referenti Facebook e le agenzie, con una sessione interattiva per raccogliere il maggior numero di feedback da parte di chi lavora giornalmente sulla piattaforma adv, con lo scopo di renderla sempre più user-friendly.

Al di là degli aspetti strettamente tecnici approfonditi durante l’incontro e non divulgabili per limiti di riservatezza richiesti da Facebook, riassumo le riflessioni più interessanti emerse a livello generale sulle modalità di investimento in Facebook nell’attuale contesto pubblicitario ed in quello futuro.

Agency @Facebook

Agency @Facebook

CUSTOMER ACQUISITION VALUE & DIRECT RESPONSE MARKETING

Customer Acquisition Value & Direct Response Marketing saranno sempre più influenzati da un maggiore interazione tra le diverse piattaforme di adv ed in particolar modo dai social network.

Oltre a costituire un mezzo per l’acquisizione diretta del cliente, con campagne orientate alla lead generation e alla vendita online, Facebook ed altri social network influiscono ed influiranno sempre di più nel processo di costruzione dell’opinione degli utenti sui brand.

Proprio su Facebook, la possibilità di condivisione con gli amici (share di video o di notizie presenti nel newsfeed, ecc.) esprime una potenzialità enorme, in quanto chi condivide un contenuto fornisce un giudizio sul brand e/o una recensione sui singoli prodotti/servizi. Questa funzionalità assume un grande valore per gli utenti (i consumatori in linea di massima si fidano molto di più dei giudizi dei propri amici e conoscenti rispetto a quelli di sconosciuti) e di conseguenza per le aziende.

CROSS DEVICE BEHAVIOR: DESKTOP VS MOBILE

Ci si aspetta in futuro la massima integrazione tra pubblicità su dispositivi mobile e desktop.

Ormai, infatti, gli utenti Facebook accedono al proprio account attraverso diversi dispositivi (smartphone, tablet e pc) nel corso della giornata, con un grado di interazione ed attenzione per le notizie correlato al mezzo utilizzato.

Essi influiscono a generare il comportamento dell’utente con un ruolo diverso nel funnel della conversione: nel primo caso (desktop, tablet) con una maggior propensione alla risposta diretta da parte dell’utente (lead, sale, action, ecc.); nel secondo caso (mobile) con un’influenza indiretta nel processo di conversione (brand awareness, condivisione di offerte, ecc.) grazie all’enorme visibilità nel newsfeed di Facebook.

A tal proposito invito ad approfondire tale argomento in un altro interessante post del nostro blog.

CUSTOM AUDIENCE

È prevista un’ampia possibilità di scelta di audience in target per le aziende che decidono di investire su Facebook: dai più noti targeting per categoria di interesse e per tipologia di comportamento dell’utente, ai target più avanzati basati sul remarketing (con possibilità di combinazioni personalizzate) o sulle cosiddette audience “lookalike” (gruppi di destinatari-sosia: consentono di raggiungere nuove persone che potrebbero essere interessate alla propria azienda, in quanto simili a un elenco di clienti a cui si è interessati).

VIDEO ADV & BRAND AWARENESS

La pianificazione di campagne di video adv su Facebook aumenterà non solo la brand awareness.

Con le ultime modifiche apportate da Facebook sul video, infatti, ossia l’anteprima del video che parte in modo automatico e senza audio in presenza di connessioni wireless e la possibilità di inserire bottoni con call to action e link al sito, si aprono possibilità legate non solo alla visibilità del marchio ma all’acquisizione diretta del cliente.

Con la prima modifica si aumenta la propensione da parte dell’utente alla visualizzazione del video, mentre con CTA e link si va incontro alle esigenze delle aziende più orientate ad obiettivi di direct response.

Chiaramente è fondamentale sia la pianificazione della comunicazioneda trasmettere nella campagna video, sia l’offerta di contenuti interessanti per gli utenti. In tal senso, un esempio recente di grande successo su Facebook, seppur con obiettivi non strettamente commerciali ma di beneficienza, è il caso dell’Ice Bucket Challenge, che ha generato numerosi video virali user generated sul social network di Zuckerberg, riscuotendo un enorme successo.

CONCLUSIONI

Nel complesso, l’incontro è stato molto interessante ed utile per le agenzie, per due motivi. Il primo è stato la possibilità di fornire feedback a Facebook su come migliorare la piattaforma adv e i principali strumenti di gestione, tra cui il “Power Editor” ed il nuovo strumento di gestione account Business Manager. Il secondo è stato l’approfondimento dettagliato delle soluzioni pubblicitarie offerte da Facebook e delle possibilità di integrazione nel media plan dei propri clienti.

Se sei interessato ad approfondire con noi questi argomenti, ti invitiamo a venirci a trovare al nostro stand G1 a IAB Forum 2014, il 25 e 26 Novembre.

 

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website