Il Livello di connettività in Italia è il più basso tra le nazioni del G7

Ma non voglio parlare di Italia, il titolo da solo dice tutto, bensì di Turchia. Secondo uno studio portato avanti dalla London Business School e commissionato da Nokia Siemens, la Turchia è al secondo posto al mondo come livello di connettività e infrastrutture, immediatamente dietro agli Stati Uniti d’America.

Complimenti alla Turchia. Io posso dire, visti i miei passati viaggi estivi in Turchia, di aver visto direttamente negli anni l’evolversi di questo progresso. In Turchia non si sono preoccupati di portare il telefono via cavo alle zone rurali dell’est, spendendo miliardi per nulla. Hanno eretto antenne per telefoni cellulari. Hanno coperto una nazione arretrata e l’hanno connessa, allacciando il motore che l’avrebbe portata nel nuovo milennio. Istanbul è la città più grande d’europa, fa quasi 13 milioni di abitanti, vicino al doppio di Londra. Una forza economica impressionante, un paese unito da un nazionalismo genuino e da un discusso (all’estero) atteggiamento imperialista. E ora il secondo paese al mondo come livello di connettività.

Riparate donne e bambini, mamma li turchi!

(ma poi, ne abbiamo ancora da salvare di bambini? o siamo davvero una “ageing population with a conservative attitude thowards the adoption of technology“?)

Martino

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website