Web performance marketing: metriche e strumenti di misurazione

guida_wpEssendo un’agenzia di web marketing specializzata in campagne a performance, troviamo utile condividere la nostra esperienza, approfondendo periodicamente qualche aspetto di questa innovativa modalità di remunerazione della pubblicità online.

Oggi affrontiamo, ad esempio, una tematica molto interessante: metriche e strumenti di misurazione della performance.

Premettiamo che, perché una campagna a performance sia efficace e porti i risultati desiderati, è necessario che l’agenzia di web marketing ne raccolga e analizzi i dati con continuità.

A quali dati ci riferiamo? Tra gli indicatori che devono essere costantemente monitorati c’è il costo dell’azione desiderata dal cliente: la vendita, la raccolta di lead, la richiesta di download, ecc.

Tale costo è determinato da due variabili, su cui si può incidere:

1. Costo di acquisizione della pubblicità

Può essere migliorato in vari modi: adottando un software che fornisca informazioni precise riguardo alla qualità dei fornitori, assumendo delle persone con capacità di negoziazione, facendo economia di scala.

Ad esempio, noi stipuliamo con i principali partner dei contratti annuali con sconti rilevanti al raggiungimento di determinati volumi e distribuiamo poi gli spazi pubblicitari tra tutti i nostri clienti.

2. Tasso di conversione delle visite generate dalla pubblicità

Questo tasso può sempre essere migliorato, in modo rapido e con risultati rilevanti, ad esempio proponendo agli utenti dei prezzi più bassi o integrando gli e-commerce con i sistemi di pagamento mancanti.

Nella nostra “Guida al web performance marketing” portiamo degli esempi concreti di tassi di conversione migliorati a seguito di modifiche alle offerte o ai siti dei nostri clienti.

Allo stesso modo, riportiamo la tabella seguente, che solitamente utilizziamo per valutare i tassi di conversione di una campagna con un’offerta aggressiva e uno scontrino tra i 30 e i 50€.

Essa riguarda le visite provenienti da attività pubblicitaria, escludendo dalla valutazione il traffico proveniente dalle ricerche di Google e quello naturale, cioè degli utenti che già conoscono il sito internet.

Per ulteriori approfondimenti, è possibile richiedere gratuitamente la nostra guida compilando questo form.

schema_wp

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website