Raccolta lead tramite prodotti in omaggio: il caso studio di Riso Gallo

In un paio di post precedenti vi abbiamo raccontato due casi studio della nostra Guida alla Lead generation: qui trovate il concorso “Vinci tanto cioccolato quanto pesi” di Venchi e qui  “Il test del calzino bianco” dell’azienda americana Bissell.

Entrambi dimostravano che il concorso a premi è un metodo di successo per la raccolta di lead. Ci sono però altri stratagemmi per raggiungere questo obiettivo: le aziende possono, ad esempio, dare agli utenti dei prodotti gratuiti. Come?

1. Campione omaggio

Agli utenti che lo richiedono, lasciando i propri dati sensibili, l’azienda può inviare uno o più campioni gratuiti del proprio prodotto.

2. Regalo

A chi si registra e/o acquista, l’azienda può mandare un prodotto proprio o di un’altra azienda.

3. Operazione “Diventa un tester”

Questa formula prevede che gli utenti possano richiedere di diventare dei tester e, lasciando i propri dati, ricevano uno o più prodotti da provare. Generalmente ciò fa parte di un’operazione più ampia, in cui ai tester selezionati viene poi richiesto di lasciare la propria opinione o altro.

risogalloTra gli esempi di lead generation tramite prodotti gratuiti che abbiamo riportato nella nostra guida, c’è quello di Riso Gallo, antica industria italiana che tutti conoscerete. L’azienda ha saputo raggiungere l’obiettivo in un modo nuovo e creativo.

Come si fa in una qualsiasi agenzia di pubblicità, prima di trovare la strada giusta, si è soffermata ad analizzare il proprio prodotto da diversi punti di vista. Tra tutte le caratteristiche emerse, l’azienda si è focalizzata sul valore intrinseco di fertilità e prosperità del riso, tanto da venir lanciato dopo ogni matrimonio all’uscita dalla Chiesa. Da qui la strategia di marketing: regalare una fornitura di riso a tutti i novelli sposi partecipanti.

Il progetto ha preso il nome di “Viva gli sposi” ed è stato sviluppato interamente online. Questo il meccanismo: una pagina dedicata sul sito di Riso Gallo invitava tutte le coppie che si erano sposate dopo il 1 maggio 2012 a registrarsi tramite un form e inviare una foto del momento del lancio del riso all’uscita dalla chiesa, allegando copia del certificato di matrimonio come prova di autenticità delle informazioni. 

risoOltre che sul sito di Riso Gallo, il concorso è stato promosso sulla fanpage aziendale, su Facebook, dotata di una tab apposita che riportava al sito e di una galleria  con tutte le foto ricevute dalle coppie partecipanti. I risultati sono stati entusiasmanti: le foto pervenute, e quindi i lead raccolti, sono stati oltre 2.000.

Abbiamo selezionato questo caso sia per il concetto creativo e la strategia utilizzati, sia per il premio utile e molto apprezzato: sono questi, infatti, gli elementi che ne hanno decretato il successo, tanto che l’operazione è stata ripetuta.

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website