Campagne in Real Time Bidding: le piattaforme DSP

In questo post riprendiamo un argomento molto richiesto, che è quello del Real Time Bidding e in particolare delle piattaforme DSP (Demand Side Platform).

Abbiamo già visto qui come il Real Time Bidding permetta l’acquisto di spazi pubblicitari display di qualità a costi contenuti in modo innovativo, ossia grazie al meccanismo dell’asta.

Semplificando, i detentori di spazi invenduti li mettono in vendita in un marketplace mondiale tramite delle speciali piattaforme SSP (Supply Side Platform) e gli acquirenti fanno la loro offerta in tempo reale attraverso delle altre piattaforme apposite, chiamate DSP (Demand Side Platform).

Per fare un veloce “ripasso”, qui sotto trovate un’infografica utile.

Real Time Bidding e piattaforme DSPVediamo oggi di approfondire l’argomento DSP, Demand Side Platform, ossia Piattaforma Lato Domanda.

TIPOLOGIE DI ACCOUNT DSP

I fornitori di DSP offrono agli acquirenti sia account “assistiti”, dove l’ottimizzazione delle proprie campagne è affidata agli esperti della piattaforma a fronte di un costo fisso, sia account “autonomi”. Quest’ultima soluzione è la migliore, sia perché non si pagano i costi di gestione, sia per l’autonomia e la rapidità nell’apportare modifiche quando necessario.

DIFFICOLTA’ DI UN ACCOUNT AUTONOMO

Tuttavia l’utilizzo delle piattaforme DSP è molto complesso e richiede approfondite conoscenze tecniche e di mercato. Per questo, consigliamo a color che vogliono acquistare campagne in Real Time Bidding di affidarsi a un’agenzia che possieda le capacità necessarie per gestire al meglio ogni campagna e decretarne il successo.

Oltre alla complessità tecnica, va detto che per l’acquirente c’è anche la difficoltà di prevedere se e quando i siti di interesse metteranno all’asta spazi invenduti. Se lo faranno, non è dato inoltre sapere se tali spazi si troveranno sulle pagine o negli orari desiderati.

Infine, trattandosi di aste, non c’è comunque la certezza di aggiudicarsi gli spazi preferiti. Anche in questo caso, un’azienda esperta è in grado di analizzare le statistiche e prevedere le disponibilità di impression.

DISPONIBILITA’ DI TRAFFICO NEI MERCATI DI RIFERIMENTO

Per un’agenzia che deve gestire le campagne in Real Time Bidding dei suoi clienti, il fattore più importante nella scelta della piattaforma DSP è la disponibilità di traffico nei mercati di riferimento.

Ad esempio, se la maggior parte dei suoi clienti opera in Italia, è fondamentale individuare la quantità di impression italiane a cui si avrà accesso giornalmente e la loro provenienza, cioè da quali Ad-exchange verranno fornite.

La nostra guida gratuita al Real Time BiddingSpesso, infatti, i dati comunicati dai fornitori di DSP in fase di contrattazione si riferiscono al mercato globale o statunitense, ma va tenuto conto che possono variare significativamente da paese a paese.

COSTI FISSI E AGGIUNTIVI

Molta attenzione va prestata inoltre agli eventuali costi fissi e aggiuntivi: per avere accesso alle informazioni demografiche degli utenti e quindi poter targetizzare in base a età, sesso, nazionalità e altri parametri, può essere necessario acquistare dati da terze parti. Un’ulteriore fee può essere richiesta per l’utilizzo di particolari funzioni della piattaforma.

Questi costi possono incidere in maniera significativa sul CPM medio a cui pubblicare in seguito le campagne dei propri clienti.

LA NOSTRA GUIDA AL REAL TIME BIDDING

Se vuoi saperne di più su come acquistare campagne display su siti premium a costi convenienti, richiedi gratis la nostra Guida al Real Time Bidding.

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website