Il comportamento degli Italiani su Internet secondo Google

Grazie al Consumer Barometer di Google, strumento interattivo globale che raccoglie informazioni sul comportamento degli utenti online in 56 Paesi di tutto il mondo, abbiamo oggi a disposizione un ritratto degli Italiani per quanto riguarda il loro utilizzo di Internet. Infatti è stata pubblicata in questi giorni un’interessante infografica sul mercato italiano, che offre dati utili e spunti di riflessione.

Ad esempio, “Gli Italiani non sono online. Vivono online”. Un risultato che indica come nel nostro Paese la maggioranza di persone sia sempre più connessa e utilizzi il web quotidianamente per motivi personali (79%).

In particolare, i giovani under 35 usano sempre più lo smartphone per accedere a Internet: il 46% afferma di navigare da smartphone più che da computer, il 41% di farlo in maniera uguale da smartphone e da computer, solo il 10% predilige la navigazione da computer.

Potete vedere e scaricare l’infografica a questo link. Troverete informazioni interessanti anche per quanto riguarda la visualizzazione dei video su Internet e come è cambiata da quando gli Italiani “vivono online”.

In questo post ci focalizziamo invece sulle slide che ci hanno colpito di più perché utili al business online.

“Più dipendenti da Internet per fare acquisti”

Nel 59% dei recenti acquisti è stato utilizzato il web, per effettuare ricerche utili.

Riguardo agli acquisti locali, il 47% degli utenti ha cercato informazioni sui prezzi, il 40% sugli orari di apertura, il 31% su promozioni, buoni sconto e saldi in negozio.

Gli utenti che acquistano dall’estero, invece, lo fanno nel 47% dei casi per le offerte accattivanti, nel 29% per le condizioni d’acquisto più vantaggiose, nel 26% per una maggiore disponibilità.

Consumer Barometer Google

Consumerbarometer.com

L’importanza di un sito ottimizzato per mobile e multilingue

Insomma, Internet incide sempre di più sulle decisioni d’acquisto degli utenti e di conseguenza anche sul marketing delle aziende, siano esse fisiche o online.

La slide conclusiva dell’infografica, infatti, fornisce altri dati che stimolano delle domande-chiave per il miglioramento delle proprie attività online.

Ad esempio, il 42% dei consumatori italiani utilizza lo smartphone per cercare informazioni locali: si stanno offrendo loro queste informazioni? Il proprio sito è ottimizzato per dispositivi mobile?

La stessa percentuale di consumatori di tutto il mondo vede la mancanza di traduzione come un limite per l’acquisto online dall’estero: si sta pensando a livello internazionale, facendo il possibile per attrarre e soddisfare anche i clienti stranieri?

Consumer Barometer Google

Consumerbarometer.com

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website