Nielsen: quale la pubblicità più efficace in Italia?

nielsenI giorni scorsi è stata pubblicata una ricerca molto interessante di Nielsen, dal titolo “Global Trust in Advertising”, effettuata su un campione di 30.000 persone di 60 diversi Paesi da cui è emerso quali siano le forme di pubblicità più efficaci al mondo.

Ci soffermiamo in questo post sulla classifica dei risultati inerenti l’Italia, confrontati con quelli europei.

passaparola1) Passaparola

Gran parte degli Italiani, il 74%, fa affidamento sui consigli ricevuti da conoscenti diretti e amici. Ciò avviene anche in gran parte dell’Europa, dove si registra una percentuale superiore di 8 punti percentuali rispetto al nostro Paese. Il word of mouth, quindi, continua a essere lo strumento promozionale più credibile.

 

social2) Social network

Una percentuale inferiore, il 64%, ritiene invece credibili i commenti pubblicati su Internet, in particolare sui social network, e su essi si basa per le proprie decisioni d’acquisto. In Europa, la percentuale è del 60%. Ciò spiega il costante aumento dell’investimento pubblicitario, in particolare su Facebook.

 

contenutieditoriali3) Contenuti editoriali

Al terzo posto della classifica, i contenuti pubblicati da quotidiani e periodici. E’, infatti, il 55% degli Italiani ma anche degli Europei a reputarli affidabili. Se in questo post dicevamo che il Content marketing è un trend in continuo aumento anche nel 2015, quindi, diciamo che il risultato della ricerca Nielsen ne è una conferma.

 

sito4) Siti aziendali e TV

Il quarto posto è occupato, sia in Italia sia in tutta Europa, dai siti web istituzionali, considerati affidabili rispettivamente dal 45% e dal 54% degli intervistati. Nel nostro Paese, quindi, il numero degli utenti che ripongono la loro fiducia nei siti aziendali è inferiore.

Pari merito con i siti aziendali c’è la pubblicità in TV, da cui Italiani ed Europei sono ancora molto influenzati.

Altre posizioni

Scendendo lungo le posizioni minori di questa classifica, tra le altre forme di pubblicità più efficaci risultano in Italia quella su quotidiani (43%), magazine e radio (42%).

Un’osservazione particolare va fatta sul Product placement nei programmi televisivi, che nel nostro Paese ottiene la fiducia del 41% degli intervistati, mentre nel resto d’Europa solo del 34%. La spiegazione più probabile è il grande seguito che in Italia hanno i protagonisti dello star system, in grado di condizionare gli Italiani anche nei loro acquisti.

Infine, le sponsorizzazioni: seppur con una percentuale più bassa rispetto alle altre forme di pubblicità, raccolgono ancora le preferenze del 39% degli Italiani.

Conclusioni

Significative le parole dell’AD Nielsen Giovanni Fantasia, che ben riassumono i risultati di questo studio ed esaltano l’importanza di una strategia pubblicitaria integrata:

“(…) canale e contenuto della proposta pubblicitaria sono ormai indissolubilmente legati e si influenzano reciprocamente. Anzi è proprio il touch point scelto per veicolare il messaggio a costituire motivo di credibilità.

La pubblicità online, per esempio, pur non essendo ai vertici della fiducia riposta dai consumatori, preceduta dalle raccomandazioni di amici e dai commenti in Rete, è in grado di accompagnare il consumatore così da vicino da incentivarlo ad acquistare il prodotto/servizio oggetto dell’adv.

Grazie a smartphone e tablet, inoltre, il web advertising si rivela una fonte così flessibile e svincolata da spazio e tempo da essere più performante nelle decisioni di acquisto rispetto ai mezzi considerati più credibili.

D’altra parte non si può tralasciare il fatto che i canali tradizionali ricoprono ancora posizioni rilevanti fra quelli privilegiati dal pubblico.

Ne consegue che per massimizzare il ritorno sull’investimento, la formula vincente è quella dell’advertising integrato, che coniuga le forme tradizionali con l’online. Prova di ciò è il fatto che sempre più spesso lo spot televisivo invita lo spettatore a navigare sul sito dell’investitore, così da rendere più efficace il relativo messaggio”.

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website