Black Friday 2015: crescita dei ricavi del +16,1% in USA

Il Black Friday 2015 è stato per gli e-commerce statunitensi ancora più positivo rispetto all’edizione 2014.

Lo afferma Custora E-Commerce Pulse, una dashboard online che fornisce gratuitamente statistiche e comparazione dati riguardanti l’attività e-commerce di oltre 200 rivenditori online e 500 milioni di acquirenti anonimi negli Stati Uniti.

dati black friday

Vediamo insieme quali sono i trend del Black Friday registrati lo scorso venerdì 27 novembre:

Crescita dei ricavi

I ricavi dalle vendite online sono cresciuti quest’anno del +16,1% rispetto al Black Friday 2014, il numero degli ordini effettuati è aumentato invece del +15,6% e l’AOV (Average Order Value) del +0,5%.

Da notare che le promozioni dei rivenditori online non erano quest’anno più convenienti rispetto al 2014.


Ordini effettuati da mobile

Gli acquisti fatti da smartphone o tablet sono stati il 36,1% delle transazioni totali su e-commerce. Hanno rappresentato, quindi, oltre un terzo dello shopping online.

Nel 2014, la percentuale era invece del 30,3%: si tratta quindi di un grande salto in avanti.

Shopping mobile da device Apple

Il 77,6% degli ordini da mobile è stato effettuato da dispositivi Apple, iPhone e iPad, mentre solo il 22,1% da Android.

Da notare, però, che l’utilizzo di device Android è aumentato rispetto al 2014, quando raggiungeva una percentuale del 19,5% degli ordini.

DEM, canale vincente

Il canale di marketing che ha portato il maggior numero di vendite, circa un quarto del totale, è stato il Direct Email Marketing, che ha raggiunto per la precisione il 25,1% di tutti gli ordini.

Oltre alle DEM, il 21,1% delle vendite è stato originato dalla ricerca libera, il 16,3% dalla ricerca a pagamento.

Infine, i social media (tra cui Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest) hanno portato solamente un 1,7% di vendite.

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website