Mobile World Congress: le novità dal settore mobile

Di ritorno dal Mobile World Congress di Barcellona, un post e qualche foto per raccontare qualcosa sull’edizione 2016 dell’evento annuale di riferimento per l’industria del mobile.

Mobile World Congress

L’ingresso principale del Mobile World Congress 2016

Il MWC è un’occasione unica perché permette di riunire e di conoscere in un unico luogo tutti i leader mondiali della telefonia, le tecnologie più all’avanguardia nelle telecomunicazioni e nella sicurezza informatica, i media digitali e gli sviluppatori di prodotti innovativi.

Mark Zuckerberg al MWC 2016

Anche Mark Zuckerberg tra gli ospiti del MWC 2016

L’edizione di quest’anno ha accolto 2.200 espositori, distribuiti tra 9 padiglioni e alcuni spazi all’aperto, per un’area totale di 100.000 mq.

L’agenda di appuntamenti e speech è stata fitta e ha permesso di dare spazio a 374 interventi di professionisti di spicco nel mobile: operatori telefonici, organizzazioni mondiali, marchi di consumo, realtà della finanza, delle assicurazioni e dell’intrattenimento.

mobile world congress google

Lo stand di Google al Mobile World Congress

Di seguito alcune opportunità per il Web Marketing presentate nel corso dell’evento.

Proximity Marketing: Geo-fencing e Beacon

I dispositivi mobile sono device ad alto contenuto tecnologico che offrono opportunità uniche in ambito pubblicitario.

Innanzitutto, sfruttando il GPS è possibile geolocalizzare l’utente con precisione e verificare se si trova o meno all’interno dell’area di interesse per l’inserzionista.

È questo il concetto di geo-fence, una “recinzione” virtuale che corrisponde ad un’area geografica anche di pochi km di raggio.

Si può costruire, ad esempio, un geo-fence in corrispondenza di un punto vendita e definire una strategia di marketing drive-to-store rivolta agli utenti che si trovano nei paraggi.

Pensiamo a un supermercato di recente apertura che vuole farsi conoscere: anziché distribuire volantini cartacei nei dintorni, può inviare direttamente ai telefonini di chi si trova a un km di distanza l’invito al download di un coupon omaggio. Quanta carta risparmiata! 🙂

Un’altra soluzione di Marketing di Prossimità è data dai beacon, che sfruttano invece la tecnologia Bluetooth e stanno prendendo piede nelle comunicazioni indoor, dove il segnale GPS non arriva.

mobile world congress

Lo stand di SK Telecom al Mobile World Congress

Le notifiche agli utenti che si trovano nelle vicinanze sono inviate in questo caso da trasmettitori, attraverso le APP installate sui telefonini degli stessi utenti. Si tratta di una tecnologia che garantisce una precisione molto elevata nella localizzazione e permette di dialogare con dispositivi da 10 cm fino a 70 m di distanza.

I beacon offrono soluzioni uniche di engagement e marketing esperienziale. Riprendiamo l’esempio del supermercato di nuova apertura: sfruttando i beacon può guidare l’utente nel punto vendita e fungere da assistente all’acquisto, ad esempio inviandogli notifiche per localizzare le offerte in corso all’interno del supermercato, oppure può ampliare l’esperienza di acquisto dell’utente con approfondimenti sui prodotti che sta guardando.

Il Proximity Marketing è uno strumento efficace per tutte le attività “brick and mortar” che non per forza hanno una presenza online, ma vogliono comunque interagire con gli utenti più connessi. Per saperne di più dai un’occhiata a questi video: Video Geo-fencing Video Beacon.

Realtà aumentata

La realtà virtuale è stata uno dei protagonisti indiscussi del MWC 2016. Molti stand hanno puntato sull’utilizzo dei visori 3d per dare ai visitatori esperienze virtuali, come simulazioni di montagne russe, immersioni con sottomarino e partite ai videogames. Per questo, si sono create lunghe code di attesa nei padiglioni. 🙂

mobile world congress

Uno stand del Mobile World Congress che offriva esperienze di Realtà aumentata ai visitatori

La realtà virtuale può essere applicata anche alla pubblicità. Già da diversi anni, infatti, si parla di realtà aumentata, cioè di un sistema di grafica interattiva che sfrutta l’utilizzo di “marker” per ricreare una realtà virtuale attraverso la videocamera di smartphone e computer.

Ebbene, la realtà aumentata rivela la sua massima efficacia nella creazione di campagne di brand awareness ad alto impatto come questa, oppure per aggiungere più valore all’esperienza del consumatore come in questo caso.

Utilizzo dei Big data

Siamo in un momento storico dove la disponibilità di dati ha decisamente superato la capacità di leggerli e interpretarli. Per questo, nascono in continuazione soluzioni che aiutano le aziende a raccogliere le informazioni di maggior interesse in maniera intelligente: la vera sfida è riuscire a mostrare i dati utili in maniera semplice.

La creazione di interfacce ad alto impatto grafico può essere una delle soluzioni per agevolare la lettura di enormi volumi di informazioni.

Prendiamo l’esempio di una banca interessata a sapere dove sono concentrate le transazioni con le sue carte di credito, in modo da confrontare la diversa penetrazione nei mercati locali. In questo caso, ci sono soluzioni rapide come questa, che permettono di disegnare una mappa delle interazioni per rendere i dati fruibili in modo immediato da chiunque.

Tra le tematiche affrontate, anche 5G, Internet of Things e realtà virtuale. Se vuoi sapere di più su questi trend, ti segnalo alcuni link:

Mobileworldcongress.com 

Digitaltrends.com

Mobile4innovation.it

Wearable-technologies-com

Conclusioni

L’utilizzo di dispositivi mobili è cresciuto esponenzialmente e non può più essere ignorato dagli inserzionisti.

E’ ormai fondamentale includere all’interno delle pianificazioni media digitali anche strategie studiate ad hoc per il mobile, siano esse azioni di brand awareness, di engagement o di promozione del download di un APP.

Gli strumenti a disposizione dei brand sono ora molti e maturi, basta un po’ di creatività e un’idea forte, per il resto non rimane che l’imbarazzo della scelta!

mobile world congress

Uno spazio Intel adibito a “Drone Zone”

 

Leave a Reply

Name*

e-Mail * (will not be published)

Website